Google Analytics 4: cosa cambia a luglio 2023

Lug 10, 2023 | Blog, Tecnologia

Scritto da:

Avatar photo

Lucrezia Buccella

Social Media Manager

Dal 1° luglio 2023 Universal Analytics (GA3) ha smesso di elaborare dati e chiuderà per sempre entro dicembre di quest’anno. Anche per i più pigri, quindi, è arrivata l’ora di prendere confidenza con Google Analytics 4 (o GA4).

Ma cosa cambia rispetto al precedente? Prima di tutto possiamo dire che i dati di GA4 non sono retroattivi: sono analizzati solo dal momento in cui verrà attivato. Quindi se non l’avete ancora fatto (o se non lo avete ancora settato) è ora di rimediare. Per lo stesso motivo, i dati immagazzinati in GA3 non verranno trasferiti automaticamente, ma dovrete esportarli.,

Cambia solo questo tra Google Analytics 4 e GA3? Assolutamente no! Vediamo insieme le novità!

Principali differenze tra Google Analytics 4 e Universal

Il Data Model GA3 vs GA4

La prima differenza tra GA4 e GA3 è la configurazione del Data Model, ossia tutto ciò che riguarda l’organizzazione e la rappresentazione visiva dei dati che vengono tracciati.

Su Universal Analytics il Data Model era basato sulle sessioni, quindi su tutte le interazioni compiute dall’utente che visita il tuo sito in un certo periodo di tempo.

Invece, su GA4, il Data Model è basato sugli eventi. In questo modo si ha la possibilità di personalizzare il tracciamento in base agli eventi che puoi settare in base ai tuoi obiettivi. Il tracciamento, a questo punto, sarà molto più efficace ed efficiente, anche perché Google Analytics 4 presenta molti più eventi e molti più parametri rispetto a GA3.

Il Bounce Rate non è più lo stesso su Google Analytics 4

Anche quello del Bounce Rate è un aspetto a cui prestare molta attenzione durante il passaggio da Universal a GA4.

Mentre il Bounce Rate di GA3, infatti, si basava sull’utente che aveva abbandonato la pagina senza generare interazioni, quello di Google Analytics 4 tiene conto di più azioni come, ad esempio, delle visualizzazioni di pagina.

Questa metrica, su GA4, si basa sull’Active Users e viene visualizzata ancora con il nome di Engagement Session. Esse vengono conteggiate tutte le volte che un utente entra nel tuo sito e

  • rimane più di 10 secondi su una pagina
  • visualizza una o più pagine
  • completa un evento che stai tracciando.

Google Signals su GA4

Su GA4 è possibile attivare Google Signals. Ma di cosa si tratta?

Google Signals permette di tracciare in modo univoco un utente che visita il tuo sito (a patto che sia loggato al suo account Google) anche se lo fa attraverso dispositivi diversi.

Lo User ID Universal Analytics vs Google Analytics 4

Anche su Universal Analytics era presente lo User ID, ma su GA3 veniva assegnato un numero a ogni sessione.

Su GA4, invece, verrà assegnato un ID univoco a ciascun utente che ha eseguito l’accesso al tuo sito web.

Modelli di attribuzione su GA4

Forse uno dei cambiamenti che molti stavano aspettando: quello sui Modelli di Attribuzione, ossia delle regole che assegnano il merito di una conversione ai vari canali e touchpoint che si utilizzano per stimolare una conversione.

Su Google Analytics 4 questi modelli sono diversi e molto più accurati:

  • prima interazione: con questo modello di attribuzione il primo punto di contatto, molto probabilmente quello della ricerca a pagamento, riceverebbe il 100% del merito della conversione
  • ultima interazione: attribuirà il 100% del merito della conversione all’ultimo punto di contatto
  • lineare: tutti i punti di contatto avranno la stessa percentuale di merito
  • position based: in questo caso verrà assegnato il 40% del merito della conversione al primo e all’ultimo punto di interazione e il restante 20% verrà assegnato ai canali di interazione centrali
  • decadimento temporale: con questo modello, i punti di contatto a ricevere maggior merito sono quelli con cui l’utente ha interagito in un tempo più ravvicinato rispetto alla conversione
  • ultimo click Google Ads: assegna il 100% del merito della conversione all’ultimo click sull’Ads di Google

Insomma, con GA4 si ha molta più possibilità di fare dei tracciamenti accurati, ma per poterlo sfruttare al 100% è necessario studiarlo e testarlo al meglio. Sai che puoi imparare a utilizzarlo con il nostro corso professionale o Master in Digital Marketing Specialist? Scopri di più sul nostro sito!

Se invece vuoi avere una guida pratica, sicura e aggiornata di GA4, ti consigliamo di esplorare questa pagina.

Prodotti consigliati

Corso di Formazione

Diventa un esperto di Seo Specialist inizia la tua carriera da Copywriter

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

In collaborazione con