Netflix e Disney+, le novità della settimana

Ago 18, 2022 | Digital Marketing News

Scritto da:

Avatar photo

Margherita Ferrera

Web editor & Seo Copywriter

Anche questa settimana ci sono due notizie legate a Netflix e Disney+ di cui avevamo parlato settimana scorsa.

Disney perde più soldi di Netflix

I servizi di streaming della Disney, che comprendono anche Disney+, hanno ufficialmente superato Netflix nel numero degli abbonati. Settimana scorsa, oltre a questo nuovo primato, la Disney aveva annunciato l’introduzione di un nuovo tipo di abbonamento, cioè Disney+ Basic, supportato da annunci pubblicitari.

Ma solo oggi l’azienda ha svelato che le sue perdite nel primo trimestre fiscale sono state 1,06 miliardi di dollari. Al contrario, nonostante il minor numero di abbonati Netflix aveva registrato un utile di 1,44 milioni di dollari.

Sono perdite che preoccupano molto la Disney. Non solo: anche i ricavi medi per abbonato non sono proprio rosee. Negli Stati Uniti, ogni abbonato a Disney+ vale solo il 39% rispetto a Netflix. In termini reali, un utente di Disney+ vale 6,27 dollari al mese contro uno di Netflix che ne vale 15,59.

Con questi dati alla mano, è apparente la ragione che ha spinto Disney a creare Disney+ Basic e ad aumentare il canone del “nuovo” piano senza pubblicità, Disney+ Premium. L’azienda spera di raggiungere il pareggio di bilancio alla fine del 2024.

Netflix, niente download e contenuti limitati per piano con pubblicità

Rimanendo sempre in tema di abbonamenti supportati da pubblicità, passiamo ora a Netflix. Secondo lo sviluppatore Steve Moser, nel nuovo piano di Netflix con la pubblicità ci saranno alcune clausole. In arrivo nel 2023, gli utenti che sceglieranno questo tipo di piano probabilmente non avranno accesso all’intero catalogo di Netflix e non potranno scaricare i contenuti per vederli offline.

Moser, analizzando le parti testuali dell’app della piattaforma per iOS, ha trovato questa dicitura: “Download disponibile su tutti i piani tranne Netflix con pubblicità”. Lo sviluppatore, inoltre, ha trovato testi che indicano che l’esperienza pubblicitaria degli utenti sarà personalizzabile: “Ora impostiamo l’esperienza pubblicitaria” e “Abbiamo bisogno di alcuni dettagli per assicurarci che riceviate gli annunci più pertinenti su Netflix. Sarà molto veloce, lo promettiamo!”.

Netflix precisa che il nuovo piano di abbonamento è ancora in fase di lavorazione. “Siamo ancora agli inizi della decisione su come lanciare un’opzione a prezzo più basso con supporto pubblicitario e non è stata presa alcuna decisione. Quindi, per il momento, si tratta solo di speculazioni”.

Prodotti consigliati

Corso di Formazione

Diventa un esperto di Seo Specialist inizia la tua carriera da Copywriter

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

In collaborazione con