Meta, si dimette il braccio destro di Zuckerberg Sheryl Sandberg

Giu 3, 2022 | Social Trends

Scritto da:

Avatar photo

Margherita Ferrera

Web editor & Seo Copywriter

La numero due di Meta si dimette dopo 14 anni. Sheryl Sandberg, Chief Operating Officer della compagnia madre di Facebook, Instagram e WhatsApp, ha deciso di lasciare l’azienda con un lungo post a sorpresa su Facebook pubblicato un paio di giorni fa.

“Quando ho accettato questo lavoro nel 2008, speravo di rimanere in questo ruolo per cinque anni. Quattordici anni dopo, è arrivato il momento di scrivere il prossimo capitolo della mia vita”.  

Sandberg ha dichiarato che lascerà ufficialmente il ruolo di COO di Meta in autunno ma continuerà a far parte del consiglio di amministrazione. Nel post ha ringraziato anche Mark Zuckerberg per il suo sostegno, affermando che “stare al fianco di Mark per questi quattordici anni è stato l’onore e il privilegio di una vita”.

Anche il fondatore e CEO di Meta ha commentato le dimissioni di Sandberg con un post: “La fine di un’era. Nei quattordici anni in cui abbiamo lavorato insieme, hai progettato la nostra attività pubblicitaria, assunto persone fantastiche, forgiato la nostra cultura manageriale e mi hai insegnato a gestire un’azienda. Mi mancherà lavorare con te tutti i giorni, ma sono grato di averti come amica per tutta la vita. Grazie per tutto quello che hai fatto per me e la mia famiglia, per la nostra azienda, e per milioni di persone in tutto il mondo. Sei una superstar.”

Il ruolo di Sheryl Sandberg in FB/Meta

Nel corso dei suoi 14 anni alla guida del social, Sandberg è diventata una delle figure più importanti e di spicco nell’industria del tech, affiancando Zuckerberg durante tutte le varie fasi di crisi, controversie e crescita vissute da Facebook prima e Meta poi.

Prima di lavorare per Zuckerberg, Sheryl Sandberg aveva già un curriculum di tutto rispetto, avendo ricoperto ruoli in Google e nell’amministrazione Clinton. Entrò nell’azienda in qualità di COO nel 2008, quattro anni dopo la sua creazione e negli anni è diventata il volto pubblico dell’azienda, plasmandone le policy e supervisionando le risposte alle varie controversie pubbliche in cui Facebook è stato coinvolto. Ma soprattutto ha guidato il business pubblicitario dell’azienda ed è stata responsabile della sua evoluzione da piccola azienda nel colosso di Silicon Valley che tutti oggi conosciamo.

Zuckerberg ha dichiarato che Javier Olivan ricoprirà il ruolo di COO e si occuperà di una parte delle responsabilità legate alle attività pubblicitarie affidate precedentemente a Sandberg.

Prodotti consigliati

Corso di Formazione

Diventa un esperto di Seo Specialist inizia la tua carriera da Copywriter

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

In collaborazione con