Google e YT insieme con il Fact Checking con 13 mln di dollari

Scritto da:

Avatar photo

Lucrezia Buccella

Social Media Manager

Negli ultimi anni, la diffusione delle così conosciute Fake News ha portato sempre più spesso gli utenti a chiedersi se fidarsi o meno delle informazioni che trovano sul web. Secondo i dati di Google Trends, infatti, sembra che l’interesse verso l’argomento della disinformazione online abbia raggiunto il culmine lo scorso ottobre: segnale indiscutibile del fatto che gli utenti siano sempre più preoccupati a riguardo.
Google e YouTube, per contrastare questo fenomeno, hanno destinato un investimento non da poco per favorire il Fact Checking.

Il fondo in favore del Fact Checking

L’investimento da parte di Google e YouTube ammonterebbe a 13 milioni di dollari e sarebbe destinato a un fondo. Potranno attingere al Global Fact Check Fund circa 135 organizzazioni da 65 Paesi che combattono la disinformazione in più di 80 lingue diverse.

Quest’operazione di Fact Checking sarà attiva dal 2023.

Come avverrà il Fact Check?

Grazie allo strumento Fact Checker Explorer, che attinge da un database di 150 mila fonti attendibili a livello globale, verranno evidenziati solo gli articoli di verifica inerenti alla ricerca dell’utente.

Inoltre, Google presenterà la novità del “box informazioni“. Quest’ultimo permetterà di avere a portata di mano la fonte di una notizia verificata, anche quando la copertura mediatica è bassa.

Lo stesso avverrà su YouTube: nei risultati di ricerca verrà mostrato un riquadro “fact checking” se il video è coerente con quanto ricercato.

Per le notizie di attualità, inoltre, YouTube potrà mostrare un pannello chiamato “Breaking News“. Qui verranno segnalati solo gli approfondimenti che rispettano le linee guida di Google News.

Prodotti consigliati

Corso di Formazione

Diventa un esperto di Seo Specialist inizia la tua carriera da Copywriter

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

In collaborazione con