Marketing conversazionale: che cos’è, come funziona e quali sono i vantaggi

Ott 2, 2023 | Blog, Marketing Tips

Scritto da:

Avatar photo

Margherita Ferrera

Web editor & Seo Copywriter

Vi è mai capitato di trovarvi su un sito e di aver bisogno di un’informazione? Invece di passare per il centro di assistenza clienti o di chiamare un numero verde, negli ultimi anni in molti siti si trovano dei chatbot automatizzati con cui è possibile interagire e ricevere risposte alle nostre domande o richieste.

Queste chat fanno parte di un tipo di strategia di marketing, cioè il marketing conversazionale o conversational marketing.

Ma che cos’è di preciso? Come funziona il marketing conversazionale, quali sono gli strumenti da utilizzare e quali sono i suoi vantaggi?

Indice

Marketing conversazionale: che cos’è e come funziona

Il marketing conversazionale è un tipo di inbound marketing one-to-one che permette di entrare in contatto con i clienti, sia consolidati che potenziali, in un modo più personale, coinvolgente ed immediato.

Questa strategia si basa sull’interazione e il dialogo tra un cliente e un’azienda attraverso un servizio di messaggistica istantanea, chatbot o chat live.

Il cliente potrebbe interagire sia con un essere umano che con un chatbot, ma a prescindere il cliente dovrà ricevere delle risposte (che possono essere standardizzate o personalizzate) alle sue richieste o ai suoi dubbi.

Il marketing conversazionale è un ottimo alleato per i brand perché i clienti sono sempre più alla ricerca non solo di prodotti, ma di esperienze, conversazioni e relazioni. E la conversazione azienda-cliente è proprio al cuore di questo tipo di strategia.

I principali strumenti

Il marketing conversazionale può essere usato attraverso diversi strumenti che possono essere integrati sul sito web o consistere in applicazioni esterne al sito.

I principali strumenti sono:

  • Chatbot: questi software permettono di inviare risposte automatiche che corrispondono a determinate parole chiave o frasi dell’utente. È fondamentale che le risposte siano sì automatiche ma che allo stesso tempo siano umane perché è quello che gli utenti vogliono. Tendenzialmente i chatbot sono usati per fornire assistenza clienti, rispondere a domande frequenti o per generare lead, con il vantaggio di essere sempre disponibili all’interazione col cliente 24 ore su 24.
  • Messaggistica istantanea: sono tutte quelle app di messaggistica esterni al sito come WhatsApp, Telegram e Facebook Messenger.
  • Live chat: sono app o software da integrare sul sito web che permettono di conversare in tempo reale con il cliente.

I vantaggi del marketing conversazionale

Il marketing conversazionale presenta diversi vantaggi.

Innanzitutto, crea un maggiore coinvolgimento dei consumatori attraverso una relazione personalizzata. I clienti che interagiscono attraverso un chatbot entrano in contatto molto più facilmente con il brand, ricevono informazioni che rispondono alle loro esigenze.

Grazie a queste interazioni si possono raccogliere molte informazioni sui consumatori, aiutando il brand a sviluppare strategie e prodotti sempre meglio targetizzate, oppure apportare modifiche dove è necessario.

Il conversational marketing poi, oltre a generare lead, favorisce la conversione da lead a cliente perché permette di raggiungere i clienti più interessati. Se una persona non fosse interessata a un servizio o prodotto non interagirebbe con un chatbot per avere maggiori informazioni.

Infine, l’utilizzo di chatbot automatici disponibili 24 ore su 24 permette di gestire meglio l’assistenza clienti e le eventuali problematiche, provocando un effetto positivo sulla reputazione del brand.

Prodotti consigliati

Corso di Formazione

Diventa un esperto di Seo Specialist inizia la tua carriera da Copywriter

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo

In collaborazione con